Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi


FUGA DA MOZART – divagazioni di un direttore d’orchestra

FUGA DA MOZART – divagazioni di un direttore d’orchestra

27 Maggio 2022 | 21:00
Roma – Teatro del Torrino, via Sciangai 10
biglietti: 10 Euro

Siamo in Austria, nel secondo dopoguerra. Un direttore d’orchestra, sta per dare inizio a

un concerto. S’interrompe e fa una domanda: “che cos’è la musica?”. Poi rievoca Mozart in

un sogno che mescola l’opera e la vita come se l’una fosse lo specchio dell’altra, in un

unico mondo poetico fatto di burla e di un sapore di morte.

Lo spettacolo trae spunto dal saggio di Ingeborg Bachmann, Musica Impura, e mescola i testi della scrittrice austriaca ai versi del poeta contemporaneo Rolf Brinckmann e a brani del libretto del Flauto Magico di Emanuel Schikaneder.

Nel 1956, la scrittrice austriaca Ingeborg Bachmann, smise di comporre poesia.

Aveva un’ossessione: Mozart. Affermava di “ascoltarlo per proteggersi dalla Germania”.

Scrisse un saggio dal titolo Musica Impura, che conteneva, fra gli altri, due scritti: Un foglio

per Mozart e Musica. Il primo era una dedica; il secondo poneva una domanda: che cos’è la

musica? E’ un interrogativo esistenziale e, forse, politico. Una questione sul senso

dell’armonia e del suono nel silenzio dell’era post-atomica. In quegli anni il rumore

diventava parte della musica e l’idea dell’armonia si era rotta. Era lecito domandarsi come e

perché eseguire Mozart: come salvarlo dal disastro.

 

Lo spettacolo nasce nell’ambito delle iniziative del CENTENARIO DELLA BIOMECCANICA TEATRALE 
Patrocinato dal Municipio IX e dall’Università di Roma Tre.

Coordinato da Franco Ruffini, organizzato dal Teatro del Torrino, a cui parteciperanno Luca Pizzurro (Teatro del Torrino), Chiara Crupi (La Sapienza Università / Teatro a Canone) e Claudio Spadola (La Palestra dell’Attore).

Info: Teatro a Canone

Fuga Da Mozart scheda