Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi


AMADE’, una biografia di Mozart

AMADE’, una biografia di Mozart

23 Febbraio 2019 | 21:00 - 22:30
Pieve Santo Stefano (AR) – Teatro G. Papini

AMADE’, è un racconto semiserio in prima persona della vita e del tempo di W. A. Mozart, portato in scena dal soprano Alessandra Benedetti, accompagnata al pianoforte da Daniela Rossi e dal violino di Francesco Pisanelli, voce narrante di Enrico Paci.

Così Pieve Classica, che ha incluso lo spettacolo nel cartellone della sua quinta stagione:

La biografia può essere il genere più noioso che si possa proporre ad un pubblico di spettatori. La vita degli uomini veri raramente soddisfa la voglia di avventura e di fantastico connaturata nel raccontare (e ascoltare) storie.

Questo può essere vero in tanti casi, per tante storie di uomini normali. Non lo è, non lo può essere, per quella del genio assoluto Wolfgang Amadeus Mozart. Qui la curiosità è totalmente invertita. Ci sembra straordinario il fatto stesso che abbia vissuto una vita, che ad un certo punto sia nato, come tutti, abbia avuto un rapporto con i genitori più o meno difficile, abbia vissuto il primo amore, dissidi tra quello che desiderava fare ed essere e quello che la società del tempo lo forzava ad essere. Appare impossibile che abbia trovato difficoltà a far apprezzare la propria arte (diciamo agli spettatori dell’epoca: “Ma l’avete sentita la sua musica?”) e, cosa ancora più assurda, risulta inverosimile che ad un certo punto sia morto. E forse questa è la parte più fantastica. Come si può considerare morto il genio Wolfgang Amadeus (o meglio “Amadè” come effettivamente si firmava) Mozart?

Le curiosità attorno alla figura umana di un essere che la storia ha consacrato come decisamente sovrumano, ha spinto Enrico Paci a proporre un percorso biografico di indagine sul Mozart persona, che ha debuttato come evento collaterale al Festival delle Nazioni di Città di Castello la cui edizione 2015 era dedicata, appunto, all’Austria.

La vita di Amadè è raccontata in prima persona dallo stesso Mozart, che si presenta anche agghindato in maniera diversa (un po’ rivisitata) per ogni fase della sua vita. 

Ad affiancare la voce narrante (Enrico Paci), nella versione che si propone, sono la pianista Daniela Rossi, la soprano Alessandra Benedetti e il violinista Francesco Pisanelli.

I brani eseguiti vanno di pari passo con le vicende biografiche di Wolfgang Amadè Mozart: dai primi minuetti al Lacrimosa.

Lo stile della narrazione è volutamente leggero con ricorso a mascheramenti al limite del parodico ed è inteso ad avvicinare la figura del genio austriaco non solo a chi è già appassionato musicologo, ma soprattutto ad un pubblico giovane e il più possibile variegato.