Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

Mitteleuropa. Cartografie indeterminate. – Renate Christin (DE) e Gloria Zoitl (AT)

Mitteleuropa. Cartografie indeterminate. – Renate Christin (DE) e Gloria Zoitl (AT)

8 febbraio 2016 - 26 febbraio 2016
00196 - Roma - AOCF58 – Galleria BRUNO LISI, via Flaminia 58

Lunedì 8 febbraio alle ore 18.00 negli spazi di AOCF58 – Galleria BRUNO LISI inaugura “Mitteleuropa. Cartografie indeterminate.”, che vede uniti i lavori dell’austriaca Gloria Zoitl e della tedesca Renate Christin. La mostra presenta la sintesi artistica di due percorsi personali incentrati su “tematiche antropologiche, di rapporto tra arte e geografia, non intesa come cartografia generica”, come spiega Giancarla Frare, curatrice della mostra, “ma come ambito d’indagine delle dinamiche di uso dei suoli, di processi esistenziali e di relazione con ambiti e tematiche dei territori indagati. Un’arte del camminare, dell’attraversamento di soglie e confini, che si serve della fotografia, del video, del segno e della mappatura spesso analitica, ma del tutto reinventata e soggettiva, dei processi d’indagine”.

Una riflessione su frontiere e confini che in “LEBENS-FLUSS DONAU”, di Renate Christin, diventa metafora dell’abolizione di quei confini messi in essere dalla vecchia Mitteleuropa, e in “1945-2015”, di Gloria Zoitl, si traduce in una cartografia del possibile, con frontiere e confini ridisegnati dalla contemporaneità (così già Giancarla Frare).

In una secca sequenza di immagini, Gloria Zoitl mette a confronto il destino dei migranti del Mediterraneo e la fuga e l’espulsione della popolazione tedesca dai territori orientali alla fine della seconda guerra mondiale. Un lavoro che vuole essere documentaristico, perché „non vi è nulla da aggiungere all’orrore della realtà”, così Gloria Zoitl.

 

Gloria Zoitl vive a Salisburgo ed è tra i più attivi promotori di eventi d’arte che mettano in relazione operatori di aree territoriali diverse.

Renate Christin è un’artista di Ratisbona, presidente del KunstvereinGRAZ, uno spazio di architettura paleoindustriale, dove da decenni si presentano mostre di arte contemporanea, con supporto ufficiale della Città di Ratisbona.

Le artiste sono spesso impegnate in progetti comuni, questa è la loro prima esposizione insieme a Roma.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 26 febbraio e sarà visitabile dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 19.30.

Per maggiori informazioni http://www.aocf58.it/wp/?p=3732