La Prima Guerra Mondiale e l’arte

La Prima Guerra Mondiale e l’arte

Come avrebbe potuto l’artista, il soldato nell’artista, non lodare Dio per la caduta di un mondo di pace di cui era così sazio, così nauseato! Guerra! Quale senso di purificazione, di liberazione, d’immane speranza ci pervase allora!” così si esprimeva Thomas Mann agli albori della Prima Guerra Mondiale[i].

In questa posizione non era solo poiché la Prima Guerra Mondiale, per quanto incredibile possa oggi apparire, fu ampiamente sostenuta … more

L’Italia e la Monarchia imperialregia nella Prima Guerra Mondiale

Nel 1914 l’Italia faceva parte della Triplice Alleanza che la legava militarmente al Reich tedesco e alla Monarchia austro-ungarica. Con lo scoppio della guerra, ci si aspettava, dunque, che il Belpaese si sarebbe unito ai suoi alleati.

L’Italia invece indugiava e, di fatto, da un punto di vista formale, non era nemmeno obbligata a intervenire poiché il patto prevedeva che questa avrebbe dovuto sostenere militarmente i propri alleati, soltanto in caso di … more

La città di ghiaccio

Poiché le linee del fronte tra l’Italia e la Monarchia austro-ungarica correvano prevalentemente in alta montagna, la Prima Guerra Mondiale fu combattuta fin sulle cime più impervie delle Alpi tirolesi.

Tra fine maggio 1915 e inizio novembre 1917 le truppe lottarono, infatti, per il possesso di un massiccio alpino di strategica importanza, la Marmolada. Chi dominava le valli di Fassa e di Badia aveva, infatti, anche il controllo dell’intero Tirolo.

Alpinisti esperti in prima linea, ma anche … more

Il Forum Austriaco di Cultura Roma ricorda Bertha von Suttner nel 100° anniversario della morte

Bertha von Suttner: vincitrice del premio Nobel, attivista per la pace, scrittrice, intellettuale, aristocratica.

Chi era davvero questa donna?

Senza dubbio è possibile affermare che Bertha von Suttner fosse molto avanti rispetto ai suoi tempi, e questo perché si è servita del suo intelletto e della sua posizione sociale per sostenere i suoi ideali e il movimento europeo per la pace. Un impegno che infine le permise di essere, nel 1905, la prima donna a vincere il premio Nobel per la … more

25° anniversario della morte di Thomas Bernhard

«Non c’è nulla da celebrare, nulla da condannare, nulla da denunciare, ma c’è solo da ridere, tutto è ridicolo quando si pensa alla morte» *(1)

disse Thomas Bernhard nel 1968 quando ricevette il Kleiner Österreichischer Staatspreis, uno scrittore che definiva gli austriaci «ignoranti e apatici»*(2) , e che non perdeva occasione per criticare l’Austria e i suoi politici, cosa che presto gli valse il titolo di “autore scandaloso”.

Bernhard amava provocare e … more

Il Forum Austriaco di Cultura Roma celebrava il 130° anniversario della nascita di Franz Kafka

Nato nella Praga austro-ungarica, appartenente alla minorità germanofona e figlio di genitori ebrei, fin dalla culla Frank Kafka fu accompagnato da un sentimento d’isolamento e di non appartenenza. La sua lingua madre era il tedesco, ma era la lingua ceca che lo emozionava, tuttavia, non si considerava ceco, nè tanto meno tedesco o austriaco. Non trovava un proprio centro nella sua professione di impiegato delle Assicurazioni … more